Che non sarà un autunno semplice lo abbiamo capito già da tempo. Che potremmo renderlo più lieve, è una certezza che risolleva l’umore, lo spirito, che ci fa guardare avanti con speranza e serenità. Il desiderio più grande che ci accomuna? Rendere tutto, se possibile, più lieve e meno complicato. La vita, il nostro quotidiano, perfino le cose che scegliamo di indossare devono essere più easy che mai, farci stare bene senza troppa fatica. Ed essere belle, certo, ma soprattutto avere un’anima, la capacità di lasciarci qualcosa, di infonderci un’emozione.

Alla ricerca di un’emozione

Ci avete fatto caso? Non avete scoperto anche voi che siete attratti di più da abiti e accessori confortevoli, che ci abbraccino, che abbiano colori caldi e pieni di energia? Oggi vogliamo farvi sentire tante belle emozioni. Vorremmo che poteste spiccare il volo in un cielo ricco di sfumature meravigliose, sul far del tramonto. Vorremmo che riusciste ad abbandonare, anche se per poco tempo, ogni fardello e vibrarvi alti, sopra a tutto. Vorremmo che poteste leggere nei nostri occhi e nei nostri cuori la nostra vicinanza a ognuno di voi. Per questo, vi portiamo con noi in un viaggio verso Roma, la nostra straordinaria capitale, la prima città che abbiamo scelto per raccontarvi, attraverso questo Blog, delle cose belle che il nostro Paese organizza anche in tempi così difficili e strani, senza arrendersi.

Roma, si sa, è un brulicare di eventi di ogni genere. Tra le centinaia di mostre, manifestazioni, incontri organizzati nella Città Eterna in questo mese di ottobre, abbiamo deciso di raccontarvi ciò che succede al Maxxi perché è quanto più si lega alla profondità e alle emozioni a cui, in questo momento, aspiriamo. In questo 2020 che ha segnato anche il primo decennale del Museo, il Maxxi ospita una mostra che raduna gli straordinari ritratti dell’anima del fotografo Giovanni Gastel, raccolti in oltre quarant’anni di attività (fino al 24 novembre). Cosa succederà una volta varcato l’ingresso? Ci perderemo, occhi negli occhi, negli intensi ritratti della mostra People I like, a cura di Uberto Frigerio con allestimento dello Studio Lissoni.

Condividere la bellezza

Ci troveremo di fronte a oltre 200 ritratti, un incredibile labirinto di volti, pose, sguardi, rughe, turbamenti, sogni di personaggi del mondo della cultura, del design, dell’arte, della moda, della musica, dello spettacolo, della politica incontrati nel corso di una carriera quarantennale e raccolti in questa mostra di forte impatto. Il bello è che ogni volto, ogni sguardo, ogni sogno potrebbe benissimo essere quello di chiunque di noi perché questi personaggi non sono ritratti in luoghi sontuosi o in pose regali. Di loro non si coglie il valore di un abito o di uno scorcio. Di ognuno si capta l’essenza proprio perché il maestro fotografo si svela nella sua più intima autenticità e consacra il “ritratto” opera artistica d’eccellenza.

Passeggiando nelle sale di questa mostra, ci sorprenderemo a vagare in un’avvolgente galleria di ritratti in bianco e nero, in grande formato e ci soffermeremo a chiederci cosa stessero pensando, in quel momento, Barak Obama o Vasco Rossi, il perché dell’espressione di Marco Pannella o Ettore Sottsass, la luce speciale che fa brillare gli occhi di Bebe Vio e di Roberto Bolle. E via così, in un’indagare anime e condividere bellezza, niente di meglio per dedicarci alla nostra, di anima, e scaldarci il cuore. A pensarci bene, questi sono gli stessi intenti che ci siamo proposti nei vostri confronti: cercare di farvi sentire bene puntando non solo alla bellezza di ciò che produciamo pensando a voi, ma anche alla sua anima, a ciò che racchiude.

L’essenziale è invisibile agli occhi. Ma c’è

Prendete, per esempio, la nostra sciarpa Terrace of Rome. Per capire quanto sono importanti i suoi pregi, lasciate che vi avvolga. Lo sentite già il suo calore? La avvertite la sua leggerezza? Percepite la sua energia? Abbiamo fortemente cercato e voluto che ogni creazione fosse un capolavoro di manualità, sapienza e passione. Come ogni sguardo catturato da Gastel nasconde un universo di emozioni, così anche dietro ogni nostra creazione in edizione limitata si celano lavorazioni ormai dimenticate.

Parliamo di cuciture artigianali, tinture e tecniche di stampa serigrafica che si tramandano da secoli dai maestri tintori di Como, capaci di donare a ciascun colore un’iridescenza inimitabile, sfumature (in questo caso toni di arancione fiammante e bronzo violaceo che ricordano i tramonti romani) e ombre sempre diverse, che solo un occhio allenato alla bellezza e all’eccellenza può catturare. E, non ultima, la leggerezza senza paragoni dei due veli in seta e modal stampati all over a motivi floreali. Plus che, tutti insieme, creano un capolavoro di belle emozioni di cui, di questi tempi, abbiamo tanto bisogno.